Home / NEWS ECONOMIA / Dove aprire una nuova azienda? In questi 10 paesi è più facile

Dove aprire una nuova azienda? In questi 10 paesi è più facile

Spesso ci si domanda dove è più conveniente aprire una nuova azienda. Di sicuro, in molti paesi, tra cui l’Italia, le condizioni sono abbastanza difficili, dato che c’è una forte pressione fiscale, che non permette a tutti di avere le risorse necessarie per aprire una propria attività aziendale. Ecco, quindi, perché si cercano valide alternative, qui e lì per il mondo.

Vediamo quali sono i 10 paesi dove aprire una nuova azienda. La classifica in questione prende in considerazione diversi aspetti.

Dove aprire una nuova azienda?

Per rispondere a questa domanda, molto interessante, si devono prendere in esame diversi aspetti. Quando si vuole aprire una nuova azienda, si cerca un posto in cui si paghino poche tasse e ci sia meno burocrazia. Sono due punti chiave, anche se, è bene dirlo, non sono gli unici. Infatti, al fine di spingere un investitore ad aprire un’azienda in un paese piuttosto che un altro ci vogliono anche altri tipi di garanzie.

dove aprire azienda Dove aprire una nuova azienda? In questi 10 paesi è più facile

A dirlo, e a stilare la classifica che riportiamo, ci ha pensato la Banca Mondiale che ha individuato tutti quelli che sono gli Stati in cui si può aprire un’azienda con agevolazioni e facilitazioni di sorta. Ovviamente, come si può immaginare, sono presi in considerazione diversi fattori. Sono stati presi in esame i dati di circa 130 mila imprese che si trovano in 139 paesi ed è stata stilata una classifica di Stati in cui aprire una nuova azienda.

Se si è in procinto di aprire la propria attività imprenditoriale, ecco la top ten dei paesi migliori.

Paesi dove aprire un’azienda: la top ten

Partiremo dal decimo posto per arrivare al primo.

10- Irlanda: qui c’è un ottimo sistema di tassazione, che risulta essere più indulgente con le realtà imprenditoriali.

9- Armenia: proprio ultimamente il paese ha aumentato il sistema di accesso al credito.

8- Georgia: gli investitori, anche quelli minori, sono tutelati da un’apposita legislazione.

7- Australia: costruire nuovi stabilimenti, industriali e non, è semplice e veloce.

6- Singapore: burocrazia più snella, soprattutto per i permessi a costruire.

5-Azerbaijan: sono stati fatti notevoli miglioramenti al sistema per favorire il proliferare di nuove aziende.

4- Macedonia: sono state facilitate le procedure di insolvenza.

3: Hong Kong: qui fare impresa costa molto meno che altrove.

2- Canada: una nuova azienda parte in sole 36 ore.

1- Nuova Zelanda: miglior sistema nel quale insediare la propria attività.

Questi sono i 10 paesi da preferire in caso si stia pensando di aprire una nuova azienda. Quale scegliereste o quale avete già scelto per la vostra attività?

 

About Laura F.

Check Also

Azioni Google: conviene comprarle o no in questo 2017?

Quando si parla di azioni Google si intendono alcune delle azioni più amate in assoluto. Questo perché …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *