Home / NEWS ECONOMIA / Bonus giovani 2017 per assunzioni a tempo indeterminato

Bonus giovani 2017 per assunzioni a tempo indeterminato

Non tutti sanno che, assieme a quello che è stato definito come pacchetto garanzia giovani, sono state pensate molte agevolazioni per chi decide di assumere dei giovani. Viene, quindi, incentivata l’assunzione a tempo indeterminato e per questo motivo si deve analizzare a fondo quello che è il pacchetto completo di tutti i bonus giovani 2017. 

Bonus giovani 2017 e assunzioni: cosa cambia?

Ecco cosa cambia, caso per caso.

Assunzioni a tempo indeterminato

Per i datori di lavoro di ben otto regioni italiane, che sono Sicilia, Puglia, Basilicata, Campania, Abruzzo, Molise, Calabria e Sardegna, c’è uno sgravio totale nel caso di assunzione a tempo indeterminato di giovani disoccupati tra i 15 e i 24 anni o anche con più di 24 anni che, però, non ricevono regolare stipendio da almeno 6 mesi. In quest’ultimo caso, però, i giovani non devono aver avuto rapporti lavorativi con il medesimo datore negli ultimi 6 mesi. Rientrano nel medesimo caso anche i contratti di  apprendistato professionalizzante. Stessa cosa per chi decide di trasformare un contratto a termine in indeterminato. caso di rapporto part-time e di trasformazione a tempo indeterminato del contratto a termine.

Nello specifico, lo sgravio totale riguarda i contributi previdenziali con il tetto di 8.060 euro annui e dura massimo 12 mesi. Si applica a tutte le assunzioni effettuate dal 1° gennaio al 31 dicembre 2017.

bonus giovani Bonus giovani 2017 per assunzioni a tempo indeterminato

Assunzione per almeno sei mesi

I datori di lavoro di tutta Italia che assumono giovani non occupati e non impegnati in percorsi di istruzione o formazione con contratto a tempo indeterminato, contratto di apprendistato professionalizzante, contratto a tempo determinato con una durata iniziale di almeno sei mesi hanno degli sgravi fiscali. In questo caso, i giovani interessati sono quelli iscritti a Garanzia giovani tra i 16 e i 29 anni. In questo caso, lo sgravio è totale e concerne i contributi previdenziali per il lavoratore assunto nel 2017 con contratto a tempo indeterminato o di apprendistato. Se, invece, si assume a tempo determinato per almeno sei mesi lo sgravio è pari al 50%.

Assunzione tirocinanti

Se si assumono dei giovani che hanno lavorato presso lo stesso datore per attività di alternanza scuola-lavoro, per stage universitari, tirocini curriculari, o che hanno effettuato sempre nello stesso posto un periodo di apprendistato duale, si può ottenere uno sgravio fiscale per quel che concerne i contributi. In questo caso, si può assumere sia con contratto a tempo indeterminato che in apprendistato dal 1° gennaio al 31 dicembre 2017.

Altri bonus giovani 2017

Inoltre, si deve ricordare che è stata prorogata, per tutto il 2017, la detrazione dall’Irpef del 19% su quelli che sono sugli acquisti o costruzioni, tramite leasing , di abitazioni. Questo vale per i giovani di età inferiore ai 35 anni e che hanno un reddito inferiore a 55 mila euro e non posseggono già una propria abitazione.

Non si può non parlare, inoltre, del bonus cultura, riservato a tutti coloro i quali compiranno 18 anni nel 2017. Si tratta, nello specifico, di un bonus pari a 500 euro, spendibile con una carta elettronica, che può essere utilizzato anche per acquistare musica registrata e per pagare dei corsi, per andare a teatro, al cinema, per entrare nei musei, nei siti archeologici, per prendere parte a delle manifestazioni culturali di vario genere. Sono destinatari del bonus i 18enni residenti in Italia.

About Davide

Check Also

Azioni Google: conviene comprarle o no in questo 2017?

Quando si parla di azioni Google si intendono alcune delle azioni più amate in assoluto. Questo perché …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *